Grandi concerti di canto: Beverly Sills, New York, 18 aprile 1971.

Abbiamo in più di un’occasione proposto o per meglio dire, richiamato ai nostri lettori l’Arte (la maiuscola è obbligatoria) vocale e interpretativa di Beverly Sills, che proprio nei concerti di canto aveva modo di esprimersi al meglio. La cantante non … Continua a leggere

Firenze: Israel in Egypt

La chiusura del 75° Maggio Musicale Fiorentino ha riservato un ultima sorpresa celebrandosi con l’oratorio haendeliano “Israel in Egypt” affidato alle cure del direttore Fabio Biondi, all’orchestra e al coro del MMF ed a sei “esperti” cantanti del repertorio barocco… … Continua a leggere

Rinaldo a Ferrara e la cornice vuota.

La magra stagione lirica del Comunale di Ferrara (quattro titoli in tutto, uno dei quali consacrato all’operetta) si è chiusa domenica scorsa con un’esecuzione del Rinaldo. Vezzo comune ormai anche alle stagioni di provincia quello di includere nella programmazione un … Continua a leggere

Pensieri: Daniela Barcellona in concerto alla Scala

Mentre ascoltavo, ieri sera, Daniela Barcellona Vitiello ed il di lei pianista e consorte ho riflettuto che altra e meritamente celebre coppia della lirica ossia dame Joan e Mr Bonynge, mai si sia  esibita in un concerto di canto in … Continua a leggere

Grandi concerti di canto: Richard Tucker all’Hollywood Bowl, 1951

In questi giorni di calura e calma piatta, in cui il solo dibattito operistico è venuto dall’attesa per l’Aida milanese o da vecchie ciarle su Di Stefano e Bergonzi, il pensiero è andato giocoforza ad uno dei miei cantanti più … Continua a leggere

Haendel e la magia barocca

Vi fu un tempo, nella storia d’Europa – prima che al centro di tutte le speculazioni filosofiche, dei valori civili, dell’etica e della moralità, delle concezioni estetiche, dell’arte e della letteratura, della musica e dell’architettura, vi fosse l’Uomo (e la … Continua a leggere

Partenope alla radio

Radio 3 ha trasmesso ieri sera un’esecuzione della Partenope di Haendel, registrata a Ferrara un paio di mesi fa. Un’esecuzione in massima parte conforme alla prassi baroccara che di questo repertorio detiene, di fatto, l’esclusiva. L’unica deroga agli usi e … Continua a leggere

Joyce DiDonato canta Haendel: molto Furore… per poco

È di recente uscita il primo recital in studio di Joyce DiDonato, basato su pagine del repertorio haendeliano, vuoi operistiche vuoi oratoriali. Nell’autunno del 2007, scrivendo di un’Alcina milanese da altri salutata come l’avvento di una nuova stella Barocca, avemmo … Continua a leggere

Gluck: tra riforma e routine

Verso la fine del 1776, il bel mondo culturale parigino, venne “scosso” da una nuova querelle (che ricordava, per certi versi, quella da poco conclusa, detta des buffones, che vedeva contrapposti i sostenitori della nuova opera italiana – simboleggiata da … Continua a leggere