Nikolaus Harnoncourt, 1929-2016

La scomparsa di Nikolaus Harnoncourt, seguita a quella di Pierre Boulez, Kurt Masur, Christopher Hogwood e Claudio Abbado, segna l’inesorabile passare del tempo. Un’epoca sembra chiudersi in questi ultimi anni ed è tremendamente difficile, per me, oggi, parlare del grande … Continua a leggere

Lulu e le altre.

Questo pezzo prende spunto dalle recenti rappresentazioni del capolavoro di Berg a Bolzano: non è, però, la recensione dello spettacolo (che non ho visto), ma una generale riflessione su Lulu e altre “incompiute”. Il fascino dell’opera incompiuta ha sempre conquistato … Continua a leggere

Mikko Franck lascia il circo del Rigoletto milanese

Il Teatro alla Scala è “lieto” di annunciare che il Maestro Luisotti prenderà il posto di Mikko Franck nell’imminente Rigoletto stagionale. Ennesimo forfait dell’illuminata gestione Pereira, la rinuncia di Franck è grave, ma comprensibile. Il bravissimo direttore finlandese – splendido … Continua a leggere

Quer pasticciaccio brutto de via del Collegio Romano

Pensavate che la vicenda dell’Orchestra Verdi si fosse finalmente risolta e che il riconoscimento ministeriale suggellasse davvero l’eccellenza conquistata sul campo? Credevate che il pasticciaccio brutto dell’Opera di Roma avrebbe sensibilizzato ad un rinnovamento delle politiche culturali nel nostro paese? … Continua a leggere

Annuario pontificio berlinese – parte II. Fumata bianca.

A sorpresa, senza ulteriori preavvisi e annunci, i Berliner Phiaharmoniker, dopo la figuraccia del maggio scorso, hanno eletto oggi il successore di Sir Simon Rattle: l’onore e l’onere di guidare la più grande orchestra del mondo toccherà, dal 2018, a … Continua a leggere

ROF anno zero.

Apprendiamo che ieri il Consiglio di amministrazione del ROF, ha “congedato” Alberto Zedda dall’incarico di Direttore Artistico del festival salutandone il successore, Ernesto Palacio, definito – in modo surreale –  “uno dei massimi esperti internazionali di vocalità rossiniana”. Tutti sappiamo … Continua a leggere

Harding e la sua orchestra…non alla Scala naturalmente…

A pochi giorni dall’inaugurazione della contestata (e contestabile) Esposizione Universale, in cui anche il Teatro alla Scala sarà chiamato a far la sua parte come attore, comparsa o guitto, le danze vengono aperte da una manifestazione estranea al circo dell’EXPO. … Continua a leggere