avatar

Informazioni su Gilbert-Louis Duprez

Ho inventato l'ut de poitrine (con buona pace di Gioachino...)

Ripasso di fondamenti: Otello di Del Monaco

Qual è la “vera voce” di Otello? La domanda spesso torna a far capolino nelle discussioni più o meno dotte tra critici, musicologi, addetti ai lavori o semplici appassionati. Di solito dubbi e tentazioni revisionistiche – rispetto a certe tradizioni … Continua a leggere

Mala tempora currunt.

Un drastico stop a tournée e partecipazioni a festival internazionali. Limitazione delle nuove produzioni a soli tre titoli annuali. Nessun direttore musicale stabile, lasciando l’orchestra orfana di una guida che ne plasmi carattere e identità. Radicale stravolgimento della programmazione, rinunciando … Continua a leggere

Caro Ferruccio, caro Arlecchino: grazie.

Arlecchino servitore di due padroni è la storia del Piccolo Teatro ed è la storia di Milano. Da quando il 24 luglio del 1947 Strehler presentò al pubblico il suo spettacolo capolavoro, è anche la storia del teatro italiano. Una … Continua a leggere

La Gloria e Himeneo di Vivaldi apre il Festival Monteverdi

Sabato 5 maggio si è inaugurata in grande stile, l’edizione 2018 del Festival Monteverdi di Cremona che – dopo i fasti dell’anno passato con la celebrazione dei 450 anni della nascita del compositore, culminata con la superlativa esecuzione del Vespro … Continua a leggere

La Cage aux folles, ossia “La donna del lago” a Losanna

Se fosse uno scherzo farebbe anche ridere, ma il fatto è che questa freschissima produzione elvetica de La donna del lago è un affare maledettamente serio. Serio perché quella in scena a Losanna segna un passo in più verso quella … Continua a leggere

Venerdì Santo

“Tu vedi: non è così. Son queste le lacrime del peccatore pentito, le quali oggi con rugiada sacra hanno irrorato il prato e la campagna: egli così li ha fatti fiorire. Ed ora è lieta ogni creatura sull’orma amica del … Continua a leggere

Orphée et Eurydice alla Scala

E finalmente il capolavoro di Gluck è arrivato alla Scala anche nella sua revisione francese. Personalmente trovo più affascinante la più compatta e composta versione viennese del 1762, ma con questo spettacolo si colma una lacuna vistosa nella cronologia del … Continua a leggere

Die Fledermaus – parte I

La musica di Johann Strauss si fonde nel mito della Mitteleuropa con il retaggio e le suggestioni di Roth, Kraus, Musil, Canetti in una danza malinconica e leggera in bilico sull’orlo di un burrone: un equilibrio delicato che separa la … Continua a leggere

Concerti paralleli

Il Concerto di Capodanno è appuntamento irrinunciabile per chi vuole iniziare il nuovo anno all’insegna della musica. La storia del concerto di Vienna comincia nel 1939, in un periodo non certo facile per l’Austria, umiliata dall’Anschluss, e per l’Europa squassata … Continua a leggere

La ‘damnation’ de “La damnation de Faust”: candid camera all’Opera di Roma.

Per sgomberare il campo da ogni equivoco parto dalla fine e mi schiero: per me il combinato disposto di realizzazione musicale, esecuzione vocale e concezione registica fa de La damnation de Faust che ha inaugurato la stagione romana, il più … Continua a leggere

Jansons alla Scala: l’Ottava di Bruckner

L’universo sinfonico di Bruckner è un organismo complesso: un labirinto musicale e concettuale in cui il rigore della forma è dilatato e smantellato nella costruzioni di architetture sonore di smisurate dimensioni. Bruckner – più di Mahler – raccoglie il testimone … Continua a leggere