Mese verdiano XVI – Son giunta! Quinta puntata: Leontyne Price

Nel proseguire il percorso di analisi delle più rilevanti interpretazioni di Donna Leonora di Vargas, è opportuno considerare quelle che erano le caratteristiche vocali della prima interprete del ruolo (nella seconda versione dell’opera) ossia quella Teresa Stolz che con Verdi … Continua a leggere

Una Norma da abrogare…

Cos’è Norma? Norma è uno dei più grandi capolavori del melodramma italiano: modello imitato e ammirato (persino da Wagner, solitamente assai schizzinoso verso l’opera italiana). Cavallo di battaglia e banco di prova delle più grande primedonne del passato, remoto e … Continua a leggere

Di tanti palpiti radiofonici e tauriniensi

Siamo certi che il primo post che arriverà sara dell’usato tenore, ossia non si può giudicare dall’ascolto radiofonico.Ciascuno ha, in punto, la propria opinione. Noi del Corriere della Grisi, i cui più vecchi blogghisti hanno una trentennale consuetudine con il … Continua a leggere

400.000 contatti… e 110 anni di S’apre per te il mio cuor

Cari amici,400.000! Di cui 200.000 da febbraio e 100.000 da luglio. Con buona pace dei nostri detrattori, di web e carta stampata, il nostro giornalino continua a piacervi. Il vostro interesse, sempre crescente, ci obbliga a non mollare.Passione travolgente, quella … Continua a leggere

Il soprano prima della Callas, nona puntata: Meta Seinemeyer e Margarete Teschemacher

Nel cammino a ritroso nella storia del canto sopranile l’ascoltatore italiano si trova dinanzi ad una sorta di “muro di Berlino”, rappresentato dai soprani lirici e lirici spinti attive sulle scene dei teatri tedeschi ed austriaci fra il 1925 ed … Continua a leggere

La Figlia del Reggimento – Cremona, Teatro Ponchielli

Mi sono recato, domenica scorsa, a Cremona, per assistere al Teatro Ponchielli alla recita pomeridiana della Figlia del Reggimento. Occasione interessante per ascoltare la prima ripresa moderna della versione italiana dell’opera, così come rivista da Donizetti in occasione delle rappresentazioni … Continua a leggere

Le favole di Donna Giulia Grisi. Prima puntata: Anno 1915 al Colón di Buenos Aires

Tanto per non smentire la nomea d’incontentabili passatisti, che ormai ci accompagna, abbiamo deciso di inaugurare una rubrica, in cui sfogliare assieme ai nostri lettori gli annali dei grandi teatri, più che altro per ribadire a noi stessi che certi … Continua a leggere

Celebrazione di Rossini: Giovanna d’Arco

Ricordiamo oggi Rossini, nell’anniversario della morte, con una puntata dedicata ad una delle sue più straordinarie composizioni, la cantata per piano e voce Giovanna d’Arco (1832).Soggetto teatrale prima ancora che mito storiografico della Terza Repubblica francese, che ne fece un’eroina … Continua a leggere

Il "Sacrificium" della Bartoli

Da non molto tempo è disponibile sugli scaffali dei maggiori megastore del disco, l’ultimo album di Cecilia Bartoli. Dal titolo particolarmente evocativo – Sacrificium – e dal packaging patinato e accattivante (il prodotto è confezionato in una sorta di algido … Continua a leggere

Mese verdiano XV – L’accento verdiano, parte quarta: "Eri tu che macchiavi quell’anima"

L’aria di Renato al terzo atto del Ballo in maschera può essere esaminata sotto varie angolazioni: le difficoltà vocali, ad esempio, visto che Verdi dedica al baritono una serie di scomode frasi, che impegnano la zona dal mi acuto al … Continua a leggere