avatar

Informazioni su Antonio Tamburini

Il più grande baritono mai esistito (Battistini, rosica!)

Sorella radio: potenza del fato olandese.

L’Opera nazionale olandese ha proposto nelle scorse settimane una nuova produzione della pièce verdiana normalmente intesa come “la maledetta”, “la malefica” e simili, affidata alla cure registiche di Christof Loy e a quelle musicali di Michele Mariotti. Non abbiamo assistito … Continua a leggere

Scene da un matrimonio: Medea/Medeamaterial al Comunale di Bologna.

A dieci giorni di distanza, un altro teatro italiano, dopo Venezia, mette in scena una serata davvero valida e stimolante, dedicata alla musica contemporanea che riflette su quella dei secoli precedenti, e ancora una volta l’iniziativa cade nel vuoto e … Continua a leggere

Cefalo e Procri al Malibran di Venezia.

La terza edizione del Festival internazionale di musica contemporanea, organizzata nel 1934 dalla Biennale di Venezia con il generoso contributo (per la prima volta nell’allora breve storia dell’istituzione) delle autorità statali, vide, oltre a una tournée dei complessi dell’Opera di … Continua a leggere

Cantare Mozart 31. Carol Vaness, Elettra.

Ultima delle voci statunitensi capaci di spaziare in maniera plausibile, se non sempre ideale, da Mozart al Verdi mediamente oneroso, Carol Vaness rende giustizia al rango principesco e all’alterigia del personaggio, scandendo il cantabile al pari del recitativo, accentando con … Continua a leggere

Cantare Mozart 30. Quintetto da “Così fan tutte”, dirige Fritz Busch.

Per una volta la puntata non è centrata sul canto ma sulla direzione d’orchestra. Non che i cantanti convocati a Glyndebourne (allora veramente festival d’avanguardia e vetrina dello stato dell’arte) nel 1935 non fossero eccellenti professionisti e in almeno un … Continua a leggere

Cantare Mozart 29. Heinrich Schlusnus e Lotte Lehmann.

Dopo la coppia di scuola italiana ecco quella di area più prettamente mitteleuropea, non meno impressionante sotto il profilo dell’ampiezza del medium e della pregnanza interpretativa. Anche stavolta, forse, colpisce maggiormente la voce maschile, disabituati come siamo ad ascoltare interpreti … Continua a leggere

Cantare Mozart 28. Giacomo Rimini e Rosa Raisa, Don Giovanni e Zerlina.

Nient’altro che un divertissement coniugale? Rosa Raisa (che fu Donna Anna, fra l’altro, a Philadelphia e a Buenos Aires, nell’ambito di cast all star) tratteggia una Zerlina insolitamente corposa, ma non per questo scomposta o priva di eleganza, mentre Giacomo … Continua a leggere