Omaggio/oltraggio a Rossini

Celebrare Rossini, lo abbiamo scritto di recente, è un dovere sentito. Celebrare Rossini come ha fatto Rai 5 trasmettendo il 1° marzo l’Otello che l’anno passato inaugurò la stagione napoletana è un insulto ed un’offesa. Dal 1977 quando si presentò … Continua a leggere

Sorella radio.Semiramide al Teatro San Carlo: cronaca di una morte annunciata.

Il San Carlo di Napoli ha inaugurato ieri sera la sua stagione 2011-12 con la Semiramide di Rossini, in una produzione che attendeva al suo debutto quale protagonista il mezzosoprano Sonia Ganassi. Correva l’estate 2003 e Pesaro stava per allestire … Continua a leggere

Stagioni 2011-12, la Quaresima perpetua. Stazione ottava: Napoli e Torino

Differenti filosofie e concezioni artistiche hanno ispirato la redazione dei cartelloni del teatro San Carlo di Napoli e del Teatro Regio di Torino per la prossima stagione 2011-12.Il teatro partenopeo ripropone la propria tradizione musicale operistica nel genere buffo come … Continua a leggere

Ermione di Gioachino Rossini – Opera Rara

Ermione, oggi, è entrata di diritto nel novero dei più alti e affascinanti capolavori di Rossini, eppure essa fu l’unico, vero insuccesso del compositore. Rappresentata per la prima volta il 27 marzo del 1819 per il Teatro San Carlo di … Continua a leggere

Mese di agosto XIV – Opera tragica, quarta puntata: Alessandro nell’Indie

“Guai se quest’uomo sapesse la musica! Nessuno potrebbe stargli a paro.” Le ironiche parole di Rossini, la dicono lunga sulla considerazione di cui godeva tra i contemporanei Giovanni Pacini. Per certi versi è emblematica la vita e la carriera del … Continua a leggere

L’opera dei sogni: Alzira

Nel 1844, il poco più che trentenne compositore Giuseppe Verdi aveva al suo attivo ben sei opere con cui era riuscito ad espugnare le prestigiose ribalte milanesi, veneziane e romane, e mentre si apprestava a donare al Teatro alla Scala … Continua a leggere

Clemenza di Tito a Napoli: un sabato alla radio.

Clemenza di Tito o Demenza di T….?E’ la sintesi, per nulla amletica, della recensione, che, a causa dalla rassegna stampa perfidamente speditami da Tamburini, mi vedo costretta a scrivere, sebbene in ritardo: non si può più lasciar passare il continuo … Continua a leggere