IL PIRATA. tradizione esecutiva attraverso i libretti

Una costante delle esecuzioni del titolo belliniano nei primi decenni di diffusione dell’opera è costituita dall’abitudine delle primedonne di sostituire le arie, più spesso quella di sortita, meno quella finale: è il caso, quest’ultimo, di Giuditta Pasta e Marietta Merli, … Continua a leggere

Ripasso di fondamenti: Norma di Maria Callas.

Sembra paradossale dover cercare di giustificare il perché la Norma di Maria Callas sia un’interpretazione storica, dato che per almeno 60 anni è stata una tappa necessaria ed obbligatoria di chiunque si volesse affacciare al mondo dell’Opera, in quanto esempio … Continua a leggere

L’Assedio di Corinto – Storia delle esecuzioni, terza parte – Cronologia II

Dal 1828 al 1842 Assedio di Corinto ebbe vasta diffusione in Italia e non solo ad onta della circostanza che gusto e repertorio andassero mutando. Per la verità l’esame dei numeri aggiunti è in tal senso eloquente. Alla cabaletta del … Continua a leggere

L’Assedio di Corinto – Storia delle esecuzioni, seconda parte – Cronologia I

Il 1828 è l’anno in cui Assedio di Corinto, rigorosamente in lingua italiana viene proposto in molti ed impotanti teatri italiani: Parma, Firenze, Genova, Bologna, Napoli e Milano. Arriva anche a Venezia su un palcoscenico non primario quale il teatro … Continua a leggere

Qualche piccola riflessione sulla vocalità di Jean de Leyda.

Nell’allestire Le Prophete le difficoltà, come si può immaginare, non sono poche. Non solo è necessario disporre di una primadonna capace di incarnare la vocalità spettacolare del ruolo di Fidés tramite, da sempre propria solo delle più grandi e vocalmente … Continua a leggere