Ascolti comparati: Andrea Chenier, duetto del IV atto

Quello che oggi vi propongo è un confronto multiplo, ma anche un ascolto riparatorio e consolatorio, necessario dopo le ultime esperienze teatrali, davvero sconsolanti. L’attuale fervore teatrale attorno al nostro Verismo cozza ogni sera con lo stato dell’arte vocale corrente, … Continua a leggere

PREMIO PUCCINI?

In principio avevamo pensato di commentare il conferimento del premio Puccini a Jonas Kaufmann ricorrendo a due soli tenori ovvero Richard Tucker ed Aureliano Pertile ossia a due autentici colossi della vocalità tenorile lirico spinta, che in Puccini (come in … Continua a leggere

Il mese del tenore verdiano X: Beniamimo Gigli in “Forza del destino”

All’epoca della carriera si discuteva se Gigli, come il rivale Lauri Volpi, fosse un autentico tenore verdiani perché il modello indiscusso di tenore da Verdi fra il 1920 ed il 1935 venne incarnato da Aureliano Pertile e fors’anche da Giovanni Martinelli … Continua a leggere

En attendant l’Africaine III. Elisabeth Rethberg

Elisabeth Rethberg (1894-1976) nella propria ventennale carriera al Met più volte (precisamente dieci sere dal 1925 al 1934) vestì i panni dell’infelice protagonista dell’ultimo titolo di Meyerbeer accanto a partner prestigiosi (Gigli e Martinelli quale Vasco de Gama). Della sua … Continua a leggere

“Invano Alvaro…Le minacce e i fieri accenti”. Quarta puntata: Giacomo Lauri Volpi e Beniamino Gigli.

A scontrarsi, sia pure idealmente e a distanza, presso il chiostro di Hornachuelos sono ancora una volta due cantanti di grande e lunghissima carriera, che non possono, a differenza dei protagonisti dell’ultima puntata, definirsi verdiani in senso stretto, o almeno, … Continua a leggere

Mese verdiano VI – L’accento verdiano parte prima: " Ma se m’è forza perderti"

Secondo gli storici della musica nemmeno Giuseppe Verdi avrebbe lasciato una esatta e completa definizione di “accento verdiano”, espressione comune e diffusa nella storia come nella critica musicale, dato che l’espressione indica sinteticamente i modi del fraseggio pertinenti alla sua … Continua a leggere

Mese verdiano V – Il mito del primo uomo: Alfredo Germont

Può sembrare una provocatoria proposizione parlare di mito del primo uomo con riferimento ad Alfredo Germont. Infatti allestire, senza troppi rischi, Traviata significa reperire una protagonista che sia in grado di superare le difficoltà vocali, ubicate principalmente al primo atto … Continua a leggere