Sorella radio: potenza del fato olandese.

L’Opera nazionale olandese ha proposto nelle scorse settimane una nuova produzione della pièce verdiana normalmente intesa come “la maledetta”, “la malefica” e simili, affidata alla cure registiche di Christof Loy e a quelle musicali di Michele Mariotti. Non abbiamo assistito … Continua a leggere

Le cronache di Giovanni David: La Favorite a Venezia, ossia quando il Grand-Opéra diventa petit.

Fughiamo subito ogni dubbio: la Favorite è una grande opera, non semplicemente un Grand-Opéra, ma un capolavoro del Donizetti maturo alle prese con il pubblico parigino, le convenzioni del melodramma d’oltralpe e gli spesso intriganti protagonisti della vita teatrale dell’epoca. … Continua a leggere

Carmen a Bologna: venghino signori venghino!

Uno spettacolo di trucchetti casalinghi e illusioni (più o meno) bene orchestrate, allestito a beneficio di un pubblico distratto e turistico. Questa l’idea registica, o come si dice oggi, il concept (cui non sembra estranea una sottile ironia nei confronti … Continua a leggere

Le cronache di Julian Gayarre: Roberto Devereux a Madrid (secondo cast).

Roberto Devereux obra olvidada en Madrid desde los años 70 volvió en 2013 con Bros y Gruberova en versión de concierto y ahora en 2015 al Teatro Real por fin vuelve a la escena. El domingo 27 asistimos al segundo … Continua a leggere

Norma a Torino: la misura dei propri limiti.

Agnes Baltsa diceva che non basta essere greche ed avere un grosso naso per essere un grande soprano. Trasferito all’esecuzione di Norma il principio affermato dalla Baltsa potrebbe essere non basta stendere le braccia in posa plastica, come la ritrattistica … Continua a leggere

Africaine alla Fenice. Chiacchiere dopo la domenicale

Chiose alla recensione della trasmissione radiofonica dopo aver presenziato alla recita di ieri, quarta ed ultima del primo cast. Africaine è un‘opera bellissima, di grandissima forza teatrale, capace di trattenere l’attenzione degli spettatori continuamente. Ieri le mie quattro ore di … Continua a leggere

Consuntivi: Nabucco a Bologna.

L’anno solare volge al termine e così la stagione del Comunale di Bologna. Non è ancora il momento di presentare il bilancio dell’esercizio 2013, ma la seconda e ultima proposta verdiana del bicentenario in terra felsinea invita ad alcune riflessioni, … Continua a leggere

Sorella Radio. ROF 2013, seconda tappa. Guillaume Tell. Non nostalgia ma coscienza.

Altra protetta celebrazione di “pesaresità” ieri sera con il Tell. Ci sia consentito augurarci che il famoso budino dalla 150 uova della signora Ratti come dessert della serata inaugurale avesse ingredienti più freschi dell’offerto spettacolo. Non abbiamo visto, per nostra … Continua a leggere

Nabucco alla Scala

Il pubblico scaligero  pietoso o, forse,  di facile contentatura all’esito di una serata di bolsi applausi ha distribuito una misurata riprovazione ai responsabili della parte visiva, un paio di buh al direttore (oggetto di un solitario, ma benemerito buh al … Continua a leggere

(Pas assez) Petite messe solennelle a Bologna

Il Comunale felsineo ha proposto nell’ambito della sua stagione sinfonica la Petite messe solennelle. Non possiamo che plaudire alla scelta, trattandosi del capolavoro della maturità rossiniana, nonché di uno dei brani del repertorio sacro che maggiormente avvincono l’ascoltatore in tutti … Continua a leggere

Le cronache di Manuel García. Contes d’Hoffmann alla Scala, secondo cast

Quando si decide di vedere uno spettacolo operistico in una delle ultime recite disponibili, lo si fa con la fondata e giustificata speranza di assistere ad una rappresentazione ormai rodata in ogni suo ingranaggio; si auspica che tutto funzioni, dal … Continua a leggere