Boccanegra in Scala

Finalmente un direttore. Finalmente un tentativo di concertazione realizzato. Purtroppo solo quello con la parziale prova positiva di Giorgio Berrugi quale Gabriele Adorno. Che Chung fosse un valido direttore del “politico” lavoro verdiano lo avevamo appreso l’anno passato. Ne abbiamo … Continua a leggere

Il Falstaff di Gatti: “per i miracoli rivolgersi altrove”

Chi ormai va proclamando, senza guardare il cosiddetto “morto in casa”, che il corriere della Grisi langue sperava che esausti ed esauriti da una stagione, che ha assemblato prodotti da smaltimento rifiuti e consimili, non adassimo a vedere Falstaff ed … Continua a leggere

Opera di Firenze: “I puritani”. Tutti defunti tranne i morti

“… Mi trovo ad allestire [“I puritani”] in un momento molto particolare, perché quando Bellini l’ha composta aveva la mia stessa età. Io trovo che ci sia una frase che rappresenta la chiave di volta dell’interpretazione del libretto, ed è … Continua a leggere

Lucia di Lammermoor alla Scala, secondo cast.

Non ve l’ho mai detto, ma chi mi conosce sa che amo scommettere sulla lirica, sui cast, sull’esito delle prestazioni, sui debutti di opere e cantanti. Quando si iniziò a vociferare di  una Lucia di Lammermoor alla Scala, che stentava, però, … Continua a leggere

Lucia di Lammermoor alla Scala. Una Lucia da ouratori

Negli oratori lombardi, all’avvicinarsi del Carnevale, era tradizione mettere in scena con compagnie amatoriali, neppure filodrammatiche, ora testi comici vernacoli come l’epopea di Tecoppa o “La class di asen”, ora parodie di testi teatrali famosi. Talvolta si proponeva anche la … Continua a leggere

Don Carlo alla Scala

Una serata dominata dalla noia e dal cantare male è stata quella che ha inaugurato la ripresa del pallido Don Carlo firmato qualche stagione fa da Stéphane Braunschweig. Anticipo la conclusione: la serata ha avuto un certo valore soltanto nella … Continua a leggere

La Bohème in Scala. “Divertitevi!”

“Sii spontaneo!”, “Sii te stesso!”. La recita della prima di Bohème in Scala, andata in scena lo scorso mercoledì, potrebbe venir messa in catalogo come l’ennesimo esempio di ciò che qualcuno ha definito una volta “paradosso pragmatico”. Mai era successo … Continua a leggere

Sorella Radio: Bohème dal Festival di Salisburgo

Proporre Bohème a Salisburgo, sede del Festival di chi quasi quarant’anni or sono produsse una delle più affascinanti registrazioni  del titolo, dovrebbe giustificarsi per una lettura musicale rivoluzionaria, di quelle che impongono all’ascoltatore di riflettere e ripensare al titolo pucciniano. … Continua a leggere